Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione economica

 

Cooperazione economica

 

 I rapporti economici fra Italia e Costa d’avorio vivono dal 2009 una fase di tendenziale rafforzamento. L’Italia ha  
partecipato al processo di sviluppo della Costa d’Avorio attraverso una costante presenza imprenditoriale, operante soprattutto nei settori della lavorazione del legno, dei trasporti marittimi, dell’agroalimentare, dell’energia e delle infrastrutture.

Numerosi piccoli e medi imprenditori hanno cercato di trasferire il modello di piccole e medie imprese italiane in Costa d’Avorio, soprattutto nel settore delle costruzioni, della trasformazione di prodotti alimentari, della produzione di olio di palma e nel settore tessile.

Sono presenti anche diversi imprenditori di medie imprese operanti, da molti anni, nel settore del legname e delle infrastrutture e negli ultimi anni nell’inscatolamento del tonno e nel settore farmaceutico.

 

Interscambio commerciale bilaterale

Per quanto riguarda l’interscambio commerciale, nel 2015 l’Italia è stata il sedicesimo cliente e il quinto fornitore della Costa d’Avorio (preceduto da Nigeria, Francia, Cina, Stati Uniti). Il volume degli scambi è progressivamente cresciuto tra il 2013 e il 2015, anno di particolare espansione per l’import-export, in seguito è tornato ai livelli del 2014, raggiungendo nel 2016 il valore 479 milioni di euro, di cui 182 mln di euro di esportazioni verso la Costa d’Avorio (principalmente prodotti alimentari, macchinari e materiali da costruzione) e 297 mln di euro di importazioni dalla Costa d’Avorio (principalmente prodotti agricoli e legname).

Il 2017 sembra mostrare lo stesso andamento del 2016, senza variazioni significative del volume complessivo dell’interscambio bilaterale.

definitiva tab 2

 

Opportunità per gli investitori italiani

La Costa d’Avorio presenta un ambiente favorevole agli affari, con l’Unione Europea quale principale partner commerciale ivoriano; esistono spazi per le imprese italiane, soprattutto nei settori energetico e agro-alimentare (il paese è tra i primi produttori al mondo di quasi tutte le coltivazioni ad alto impatto industriale - cacao, caffe, olio di palma, caucciù e anacardo) settori considerati prioritari dal governo ivoriano e al centro degli interventi di cooperazione promossi anche in ambito UE. La Costa d’Avorio rappresenta un importante punto di partenza per la penetrazione nei paesi dell’Africa Occidentale.

L’occasione dell’Expo Milano 2015 ha permesso di realizzare un forum economico della Costa d’Avorio a Milano che ha visto
numerosi contatti tra le imprese dei due Paesi.

Per maggiori informazioni consultare www.infomercatiesteri.it

Per richieste di assistenza da parte di aziende italiane alla sezione economico-commerciale di questa Sede, compilare apposito formulario on-line, cliccando qui.

 

 

 


21