Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

SERVIZI CONSOLARI E VISTI

Data:

16/10/2020


SERVIZI CONSOLARI E VISTI

 

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 16 OTTOBRE 2020

Nel quadro delle misure legate all’emergenza COVID-19 si segnala che l’accesso ai servizi consolari e visti continuerà ad avvenire esclusivamente previo appuntamento, come già disposto dal 23 marzo 2020.


SERVIZI CONSOLARI
Per i servizi consolari si potrà scrivere a consolare.abidjan@esteri.it, fatta eccezione per la legalizzazione di atti che potranno essere depositati presso la società VFS (Abidjan , Rue des Carrossier, Zone 3 Treichville, centro commerciale HLM I piano), a seguito della riapertura dei locali il 14 settembre 2020, previo appuntamento da richiedere attraverso i contatti della società di seguito indicati:
tel. 00225 20004874
e-mail:info.itci@vfshelpline.com
Per maggiori informazioni sulla società VFS, si potrà consultare il sito www.vfsglobal.com/italy/Republic_Of_CoteDivoire

VISTI
Per quanto riguarda il servizio visti, a partire dal 19 ottobre 2020 il servizio di appuntamento tramite il portale “Prenota On Line” è sospeso. I dossier di visto (C e D) dovranno essere depositati presso la società VFS (Abidjan , Rue des Carrossier, Zone 3 Treichville, centro commerciale HLM I piano, previo appuntamento da richiedere attraverso i contatti della società di seguito indicati:
tel. 00225 20004874
e-mail:info.itci@vfshelpline.com


In ottemperanza alle disposizioni nazionali in materia di restrizioni all’accesso al territorio nazionale nell’ambito della lotta al COVID-19, le tipologie di visto trattate al momento dall'Ambasciata e che consentono l'ingresso in Italia sono le seguenti:

VISTI C

affari; cure mediche; gara sportiva; invito; lavoro autonomo; lavoro subordinato; missione; motivi religiosi; ricerca; studio (incluso tirocinio e formazione professionale); transito; trasporto

Resta sospesa la trattazione dei visti turistici che non consentono, al momento, l'ingresso in Italia. Fanno, tuttavia, eccezione le seguenti tipologie:

1. visti C (turismo) per familiare di cittadino UE  che raggiungano o viaggino con cittadini UE. Per familiare di cittadino UE si intende: coniuge di cittadino UE; ascendente diretto di cittadino UE (o del coniuge) minore di 21 anni o a carico; discendente diretto di cittadino UE (o del coniuge) a carico;


2. visti C turismo (visita familiari/amici) per cittadini stranieri che si recano in Italia in visita a familiari di paesi terzi legalmente soggiornanti in Italia o per cittadini stranieri che debbano raggiungere il domicilio, l'abitazione o la residenza di un cittadino UE  o di cittadino di un paese terzo residente in Italia, anche non convivente, con il quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva. In tale ipotesi, il rilascio di un visto Schengen per turismo sara' subordinato all'acquisizione da parte dell'Ambasciata di una autocertificazione del soggetto invitante (ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445, Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) circa la natura stabile della relazione affettiva e l'intenzione di ospitare il richiedente visto presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

 

 

 

VISTI D

adozione; cure mediche; diplomatico; lavoro; missione; motivi familiari; motivi religiosi; reingresso; residenza elettiva; ricerca; studio; vacanze lavoro

 

NB

Si raccomanda all'utenza di verificare le misure disposte a livello nazionale prima della partenza (quali l'obbligo di quarantena o di sottoporsi a test molecolare o antigenico). A tal fine, si invita a consultare il sito www.esteri.it
Inolre, poiché le misure emergenziali possono variare nel tempo, anche con brevissimo preavviso, data l'evoluzione rapida e spesso difficilmente prevedibile dell'epidemia,  si raccomanda di verificare con la compagnia aerea le modalita' di transito ed ingresso in area Schengen (e in particolare nel Paese di scalo) prima dell'acquisto dei biglietti e al momento del viaggio.

L'Ambasciata non assume alcuna responsabilità in in caso di mancata ammissione in territorio nazionale.


276